#iloveischia, ovvero “nemo propheta in patria”

20140331_090804

(dal quotidiano “Il Dispari”, pag. 11 – domenica 30 marzo 2014)

Esordisco ringraziando Federalberghi Ischia per l’iniziativa che questa volta, a differenza dell’impostazione classista conferita all’incontro con Franco Grasso nell’ottobre scorso all’Hotel Le Querce, è stata diffusa senza indugio verso chiunque fosse interessato a parteciparvi, peraltro con strumenti di iscrizione moderni e facilmente accessibili per tutti.

Ciò detto, sarebbe fin troppo facile, con un copia/incolla dal mio 4WARD del 24 ottobre (che potete ritrovare su internet cercando “I guru forestieri del turismo”), completare quest’articolo mutuandone alcuni passaggi fondamentali, perfettamente riciclabili all’occorrenza. Invece, sperando sulla Vostra buona memoria o sulla voglia di riscoprire quei passaggi rileggendo il pezzo, in questa sede preferisco ringraziare il team di BTO Firenze per la sua presenza. E più avanti Vi spiegherò il perché!

Il sottotitolo di #iloveischia era “lezioni di turismo”: bene, ho cercato di capire per la quasi totalità degli interventi in programma cosa ci fosse da imparare, pur essendovi culturalmente sempre predisposto. Mi ha risolto il dilemma uno dei relatori, quando ha affermato con forza che “non esistono al mondo corsi di turismo”. Perfetto, piccolo problema di comunicazione risolto alla grande, ma la sostanza ha continuato a latitare. Fino allo speech di Mirko Lalli, posso dire senza esitazione (e senza entrare nel merito del suo intervento, anche se i risultati di quella ricerca ISCHIA su Google per dimostrare il malfunzionamento dei nostri siti è stata a dir poco penosa sul piano professionale) di aver ascoltato una miriade di solenni ovvietà ed enunciazioni tutt’altro che concretamente rapportate alla nostra realtà. Una sensazione che, gioco forza, mi ha accompagnato con fastidio per tutta la durata degli incontri, quasi più degli sguardi soddisfatti e delle espressioni servilmente accondiscendenti di buona parte dei giovani operatori del settore presenti in sala.

Non avevamo certo bisogno di Robert Piattelli e dei suoi accoliti per sapere che “Turismo siamo noi”: lo predicava dalle colonne del suo quotidiano il compianto Domenico Di Meglio sin da una quindicina d’anni fa. Non siamo nuovi (visto che l’abbiamo studiato alla Bocconi più di dieci anni fa) al concetto che senza soddisfazione e benessere per i residenti non può essercene neppure per i turisti. Siamo sempre stati, da 27 anni a questa parte, sostenitori di un modo di comunicare denso di contenuti veri, affinché il “what you see is what you get” rendesse credibili sia le nostre consulenze, sia il messaggio dei nostri Clienti ai loro Ospiti, nel rispetto di uno degli elementi base del marketing mix. Che la brand identity italiana fosse in calo rispetto al 2012 l’ho scritto nel mio 4WARD del 9 gennaio su ILDISPARI.IT; ma a quanto pare, nonostante i 25 like e le oltre 2000 letture, tutti gli astanti ne sono parsi sorpresi. Quanto alla genuinità, alla tipicità e all’identità, ricordo con fierezza e nostalgia al tempo stesso la foto di Nonna Memena, divenuta un’autentica icona per gli Ospiti che la vedevano ritratta mentre, con il suo “canisto” in testa, portava ogni giorno ai nipoti Ciro ed Anna in quel dell’Eden i frutti del suo orto generoso; o ancora l’altro scatto memorabile del grande Mauro Galligani, che per noi ritrasse Don Ciccio Impagliazzo e il suo collaboratore nel kitchen garden del Sorriso Resort, con il primo che puliva i fagiolini e il secondo che coglieva i limoni da un rigoglioso pergolato, per poi trasferire il tutto in cucina: come dire, di alimentazione chilometro zero ne parlavamo già oltre dieci anni fa. E anche nelle nostre esperienze nel pubblico, abbiamo invocato da tempi non sospetti la necessità di “fare sistema”, con una sinergia tra pubblico e privato degna di una località turistica importante come Ischia.

Questo giorno e mezzo nella sala dello splendido museo diocesano, al di là dei selfies d’ordinanza con sorrisi smaglianti e il cartello bianco e rosso #iloveischia tra le mani, unitamente al giusto entusiasmo che traspariva dai volti di questi ragazzi felici di aver portato ad Ischia i postumi di un’esperienza fiorentina che sia io, sia il direttore di questo quotidiano, avevamo vissuto qualche anno fa da unici ischitani presenti, non sarà certo la panacea dei problemi di comunicazione e di posizionamento del nostro turismo e, in particolare, di gran parte delle loro strutture ricettive. Resteranno le foto tremende che girano tra i cataloghi dei tour operator (se ne potrebbe pubblicare una collezione da museo degli orrori) o sui siti raffazzonati  -spesso self made– che ancora girano in rete, insieme alle piccinerie da “piccolo centro” che impediscono di riflettere sul fatto che molto spesso, con un briciolino di rispetto e fiducia in più nel prossimo più vicino, determinate conoscenze potrebbero essere costantemente a portata di mano.

Abbiamo il peccato originale di essere ischitani e tanto basta. Ma nonostante ciò, come ho scritto in premessa, ringrazio il team di BTO Firenze, perché proprio grazie al loro lavoro di questi ultimi giorni ad Ischia, molti di noi addetti ai lavori hanno potuto avere conferma (ammesso ce ne fosse stato bisogno) di non essere esattamente gli ultimi arrivati. Servirà a poco, questo è sicuro, ma nella vita si vive anche di piccole soddisfazioni!

 

 

Leggi tutto

E poi se la prendono con i Patanari…

offerta

Quello pubblicato è l’estratto da una newsletter di un tour operator ischitano. Della serie “Facciamoci male“, ecco a Voi l’offerta di Capodanno tra le più basse di tutti i tempi. Centocinquanta euro per tre notti, pensione completa, cenone e programma incentive incluso.

Masticando turismo, comunicazione e revenue da un po’ di tempo, posso assicurarVi che neppure i “Patanari” (al secolo, il gruppo alberghiero Dimhotels), da sempre additati come i principali artefici del low cost made in Ischia, sono mai scesi a livelli del genere, specialmente se si tiene conto che, con tutta probabilità, i 150 euro di questo operatore comprendono anche la commissione per le agenzie (solitamente tra il 20 e il 25%).

Ovviamente, nessuno parla. Anche perché, a rigor di logica, qualcuno deve pur avere offerto delle camere a questo signore per consentirgli un lancio del genere…

La strada per la ripresa del nostro turismo, di questo passo, resta in netta salita.

 

 

Leggi tutto

Ischia dorme

Montagna e mare ad Ischia

Lucia è l’ultima, recentissima vittima delle nostre strade e, come al solito, dopo essere ripreso spontaneamente a caldo, il ragionamento pubblico sulla prevenzione  è altrettanto puntualmente tornato nel dimenticatoio sia della gente comune, sia degli amministratori pubblici ischitani.

Il traffico è l’elemento dominante nella nostra Isola, tanto d’inverno quanto in estate, sebbene in forme e manifestazioni diverse. A palazzo, però (e parlo di tutte e sei i municipi, non solo di Ischia), sembrano ignorarlo.

La stagione turistica è praticamente terminata. In pochi contano il gruzzolo, altri stanno vedendo acuirsi la sofferenza di un’ulteriore annata difficile da sostenere, altri ancora non ce l’hanno fatta e hanno già chiuso i loro battenti, per sempre.

L’offerta turistica è sempre più appiattita e anche nei suoi standard più affermati, salvando le dovute eccezioni, scade progressivamente di qualità, a causa della totale incapacità di renderla flessibile alle esigenze di una domanda in continua evoluzione.

Il 2014 sta per arrivare, ma il problema depurazione e tutela di mare e verde non sembra appartenerci. Il nostro patrimonio naturale, quindi, continuerà ad essere mortificato dall’inciviltà e dal progresso senza limiti.

L’autunno avanza, l’inverno è quasi alle porte, ma di programmazione e, soprattutto, di rimedi efficaci e di immediata attuazione, nessuno parla. Come dire: “L’astc chiov e ‘a casa scorr!“.

Ischia ha bisogno di svegliarsi. Lo capiamo o no?

 

Leggi tutto

Warning: file_get_contents(): php_network_getaddresses: getaddrinfo failed: Name or service not known in /web/htdocs/www.davideconte.com/home/wp/wp-content/plugins/most-shared-posts/msp-fetch.php on line 179

Warning: file_get_contents(http://urls.api.twitter.com/1/urls/count.json?url=https%3A%2F%2Fwww.davideconte.com%2Fwp%2Fnessuno-tocchi-donald-trump.html): failed to open stream: php_network_getaddresses: getaddrinfo failed: Name or service not known in /web/htdocs/www.davideconte.com/home/wp/wp-content/plugins/most-shared-posts/msp-fetch.php on line 179

Warning: file_get_contents(): php_network_getaddresses: getaddrinfo failed: Name or service not known in /web/htdocs/www.davideconte.com/home/wp/wp-content/plugins/most-shared-posts/msp-fetch.php on line 179

Warning: file_get_contents(http://urls.api.twitter.com/1/urls/count.json?url=https%3A%2F%2Fwww.davideconte.com%2Fwp%2Flozio-domenicale-altro-che-sconosciuto.html): failed to open stream: php_network_getaddresses: getaddrinfo failed: Name or service not known in /web/htdocs/www.davideconte.com/home/wp/wp-content/plugins/most-shared-posts/msp-fetch.php on line 179

Warning: file_get_contents(): php_network_getaddresses: getaddrinfo failed: Name or service not known in /web/htdocs/www.davideconte.com/home/wp/wp-content/plugins/most-shared-posts/msp-fetch.php on line 179

Warning: file_get_contents(http://urls.api.twitter.com/1/urls/count.json?url=https%3A%2F%2Fwww.davideconte.com%2Fwp%2Fturisti-alle-porte-la-solita-inerzia.html): failed to open stream: php_network_getaddresses: getaddrinfo failed: Name or service not known in /web/htdocs/www.davideconte.com/home/wp/wp-content/plugins/most-shared-posts/msp-fetch.php on line 179

Warning: file_get_contents(): php_network_getaddresses: getaddrinfo failed: Name or service not known in /web/htdocs/www.davideconte.com/home/wp/wp-content/plugins/most-shared-posts/msp-fetch.php on line 179

Warning: file_get_contents(http://urls.api.twitter.com/1/urls/count.json?url=https%3A%2F%2Fwww.davideconte.com%2Fwp%2Fquestanno-un-augurio-diverso.html): failed to open stream: php_network_getaddresses: getaddrinfo failed: Name or service not known in /web/htdocs/www.davideconte.com/home/wp/wp-content/plugins/most-shared-posts/msp-fetch.php on line 179

Warning: file_get_contents(): php_network_getaddresses: getaddrinfo failed: Name or service not known in /web/htdocs/www.davideconte.com/home/wp/wp-content/plugins/most-shared-posts/msp-fetch.php on line 179

Warning: file_get_contents(http://urls.api.twitter.com/1/urls/count.json?url=https%3A%2F%2Fwww.davideconte.com%2Fwp%2Fnapoli-analisi-di-un-primo-posto-da-conservare.html): failed to open stream: php_network_getaddresses: getaddrinfo failed: Name or service not known in /web/htdocs/www.davideconte.com/home/wp/wp-content/plugins/most-shared-posts/msp-fetch.php on line 179

Warning: file_get_contents(): php_network_getaddresses: getaddrinfo failed: Name or service not known in /web/htdocs/www.davideconte.com/home/wp/wp-content/plugins/most-shared-posts/msp-fetch.php on line 179

Warning: file_get_contents(http://urls.api.twitter.com/1/urls/count.json?url=https%3A%2F%2Fwww.davideconte.com%2Fwp%2Flexpo-sinceramente.html): failed to open stream: php_network_getaddresses: getaddrinfo failed: Name or service not known in /web/htdocs/www.davideconte.com/home/wp/wp-content/plugins/most-shared-posts/msp-fetch.php on line 179

Warning: file_get_contents(): php_network_getaddresses: getaddrinfo failed: Name or service not known in /web/htdocs/www.davideconte.com/home/wp/wp-content/plugins/most-shared-posts/msp-fetch.php on line 179

Warning: file_get_contents(http://urls.api.twitter.com/1/urls/count.json?url=https%3A%2F%2Fwww.davideconte.com%2Fwp%2Flamore-e.html): failed to open stream: php_network_getaddresses: getaddrinfo failed: Name or service not known in /web/htdocs/www.davideconte.com/home/wp/wp-content/plugins/most-shared-posts/msp-fetch.php on line 179

Warning: file_get_contents(): php_network_getaddresses: getaddrinfo failed: Name or service not known in /web/htdocs/www.davideconte.com/home/wp/wp-content/plugins/most-shared-posts/msp-fetch.php on line 179

Warning: file_get_contents(http://urls.api.twitter.com/1/urls/count.json?url=https%3A%2F%2Fwww.davideconte.com%2Fwp%2Felezioni-2013-io-faro-cosi.html): failed to open stream: php_network_getaddresses: getaddrinfo failed: Name or service not known in /web/htdocs/www.davideconte.com/home/wp/wp-content/plugins/most-shared-posts/msp-fetch.php on line 179